L' Uomo e il COSMO

L' Uomo e il  COSMO

lunedì 7 maggio 2018

ILLUMINAZIONE . Da A.Saint Germain
* * * Caro lettore, sia che tu la consideri in modo letterale o figurato, questa è la tua storia. Stai affrontando una grande battaglia interna e ti racconti che stai facendo tutto questo lavoro per la tua illuminazione, ma in fondo stai cercando di illuminare il tuo Patrick, la tua individualità, la tua iden- tità umana. La cosa bella dell’illuminazione è che è naturale. Non può essere controllata, neppure dal tuo Patrick, il tuo sé umano; non può essere manipolata da quella individuale personalità umana che cerca di migliorarsi un po’ la vita. La tua illuminazione non è lì perché l’hai chiesta, o l’hai implorata, o perché sei davvero sincero riguardo a deside- rarla. È lì perché è chi realmente sei. La tua illuminazione non è qualcosa che puoi manipolare o gestire. Per un po’ puoi fingere, ma la vera illuminazione è inesorabile. È bru- tale nella sua compassione. Ti libererà dai tuoi limiti e ti darà la libertà, non ha importanza quanto ci vorrà; non ha impor- tanza quante notti di tormento; non ha importanza quante malattie, brutte relazioni o altro. La tua illuminazione, la tua Realizzazione è qui nella piena compassione. Tuttavia non è solo per l’umano limitato che tiene in mano questo libro. Il fatto è che la Realizzazione che avviene nella tua vera natura, nel tuo vero Io Sono che è molto oltre Patrick, avverrà in ogni caso. Prima o poi accadrà in ogni umano sulla Terra. Allora, cosa fare con il tuo Patrick? Fai un respiro profondo e rilassati nell’esperienza. Per- metti. Renditi conto che anche i giorni più duri e le notti più buie, anche la straziante dualità interiore esistono per una ragione. Non è per una lezione o per provare qual- cosa. È lì nella più grande compassione dell’illuminazione. Non c’è davvero nulla di nuovo. Si tratta di Permettere. So che può sembrare troppo semplice, troppo facile, ma, caro amico, è così. Potresti affrontare la tua versione personale dell’espe- rienza di Patrick e sentirti malissimo, come se ti facessero a pezzi chiedendoti se sopravvivrai. Proprio ora ti assicuro che lo supererai. Quando ciò accadrà, semplicemente fai un respiro profondo e sii l’osservatore. Non cercare di fin- gere che non stia accadendo. Non cercare di insabbiarlo né di coprirlo. Non cercare di elaborarlo e di capirlo. È lì per una ragione. Smettila di chiederti se lo stai facendo male. Non è così. Non puoi. È una purificazione e un rilascio che viene verso di te e ti aiuterà a renderti conto che è il tuo Patrick che diventerà illuminato. Sei Tu, tutto te stesso.

lunedì 30 aprile 2018

* LA REALTA' PRIMA **

** LA REALTA' PRIMA ** Oltre ,ben Oltre ogni possibile Realtà manifestativa, vi è una Realtà silente,nella pace assoluta, che più non si espone, che più nulla determina ... Assolutamente libera da tutto ciò che si possa immaginare Là... non vi è più nessuna Verità da cercare , NESSUN DIO DA SERVIRE . Di ciò che creiamo vivendo.. in miriadi di dimensioni tutto ciò che crediamo Sia reale, scompare nel NULLA se consapevoli e nella piena Coscienza . Nel profondo di noi Conosciamo,sappiamo di essere puro Spirito, che è ben Oltre ogni forma pensiero, ogni sostanza . ogni Universo , ogni energia di cui ci serviamo per manifestarci creando in molteplici Dimensioni . Solo chi viaggia ha bisogno di una via.. Solo chi si smarrisce cerca la Via .. cerca la Verità.. UNA VERITA' CHE ABBIAMO MOLTIPLICATO , POI DIVISO DA ALTRE VERITA' SECONDO L' EVOLVERSI DEI TEMPI DEI BISOGNI DEL MOMENTO. SECONDO GLI ORDINI DI DIVINITA' PER LA MAGGIORE IN LOTTA PER LA SUPREMAZIA DI QUESTO PIANO UMANO TERRESTRE. La Verità Ultima però è la Via , che conduce alla fine di ogni Verità. PERCHE' LA VERITA E' CHE CERCHIAMO LA NOSTRA REALTA PRIMA LASCIATA A *CASA*. ABBIAMO DESIDERATO REALIZZARCI COME UN IO SOVRANO UN DIO NUOVO CHE NASCE FACENDO ESPERIENZE DI OGNI TIPO , TUTTE CENTRATE TRA LUCE E TENEBRA TRA L ELEVAZIONE DELLO SPIRITO E L' ABBISSO DI TANTE MALEFATTE. STIAMO RIPETENDO ERRORI CHE GIA' CONOSCIAMO SUL PIANO DI SPIRITI CREDENDO DI RISOLVERLI VIVENDOLI IN FORME CORPORALI DOVE LA DIFFERENZA STA' SOLO NELLA SOFFERENZA FISICA . SEMBRA QUASI CHE SI VOGLIA FAR CREDERE CHE NON VI SIA STATA ALTRA POSSIBILITA' MENO VIOLENTA E DOLOROSA . SE OSSERVIAMO BENE NOTIAMO CHE DA EONI DI TEMPO L'UOMO A PATITO SOFFERENZE INAUDITE TRA GUERRE E SETE DI POTERE INAPPAGABILE, CREDENDO CHE EGLI SIA SOLO UN PAZZO ,UNO SMARRITO ...E DIMENTICHIAMO CHE IL SUO SPIRITO E LA SUA ANIMA NON SOFFRE, PERCHE' CONOSCE TUTTO IL PROGRAMMA DI QUESTA VITA TERRESTRE DOVE MIRIADI DI ANGELI MAI CI METTEREBBERO PIEDE. COSI NOI SIAMO I CORAGGIOSI ,INTREPIDI GUERRIERI,SANTI E MALEDETTI ESSERI CAPACI DI DISTRUGGERE LA VITA IN OGNI SUA MANIFESTAZIONE BENEVOLA. COSI DIO APPARE ANCHE LUI CON I SUOI LIMITI ! IL FIGLIOL PRODIGO TORNO A CASA ,NOI SIAMO USCITI SENZA PIU' RITORNO PERCHE' CASA LA DOVREMMO AVERE DENTRO DI NOI...MA COSI PAR PROPRIO DI NO !! Là Dove finisce il desiderio di manifestarsi IN TANTE DIMENSIONI , SI RITORNA AL PUNTO ZERO, NEL NULLA, IN UNO SPAZIO VUOTO DOVE NON SI HA PIU' DEI BISOGNI . DOVE SI RIENTRA NELLA PACE ASSOLUTA. DOVE FINISCE TUTTO CIÒ CHE SI È VISSUTO SCIOCCAMENTE. DOVE L'ARMONIA E IL BUON CUORE E' RE E REGINA DI OGNI CREATIVITA'. DOVE PER AMARSI NON SI HA BISOGNO DI UN EGO EVOLUTO. NEMMENO DI REALIZZARE... UN *IO SONO* PERCHE' SEI DIO COMUNQUE. Qui lo Spirito Nostro è in DIO come ZERO Assoluto ,SENZA NUMERI, in una Totale parità. L' UNO ...è già nel movimento, Perchè l Uno non ha senso se non moltiplica SE STESSO nell' apparente Infinito gioco. In questo realizzare Se Stesso si è creduto d'Essere un DIO migliore,perchè si diviene un creatore. Sta a noi capire se questo gioco vale la candela.... la grandezza del nostro spirito in cambio di un corpo seppur bello che presto divien malconcio e senza traccia di memoria divina, ne astrale. Pace. Nazir-

lunedì 16 aprile 2018

*OLTRE IL VOSTRO CORPO VITALE ,SIETE PURISSIMA COSCIENZA DIVINA **

JESHUA Sono qui a trasmettervi una certa energia (oltre all'informazione), e voi ne fate parte altrettanto quanto "ME". Vorrei parlarvi brevemente del fenomeno della canalizzazione, diventato recentemente così popolare. Tutti voi conoscete il concetto di prana, utilizzato nello yoga e nella filosofia orientale. Il prana è un'energia spirituale che introducete ad ogni respiro. L'idea è che respirando voi non inalate solo ossigeno ma anche un'energia di forza vitale, un'energia cosmica che va oltre la fisicità e vi permette di vivere. Ora ciò che vorrei precisare è questo: proprio come ognuno inala prana insieme all'ossigeno con la respirazione, ognuno canalizza continuamente a modo suo. La canalizzazione non è prerogativa di pochi individui che hanno un dono speciale. La canalizzazione è la cosa più naturale del mondo. Vedete, non potete vivere senza l'energia cosmica. Non potete esistere, vivere né prosperare senza assorbire energia cosmica. Così come non potete vivere solo di ossigeno, non potete funzionare neanche a un livello di base senza una qualche connessione con l'energia cosmica, che è la vostra casa. Terra e cosmo, ossigeno e prana, entrambi sono necessari perché possiate manifestarvi pienamente come esseri umani nella realtà terrena. Voi canalizzate ogni volta che utilizzate la vostra intuizione e ogni volta che andate nel profondo per percepire il vero senso di ciò che vi succede e in che direzione vorreste cambiarlo. In questi momenti, formate un canale con il vostro sé superiore ed entrate in contatto con la saggezza delle sfere cosmiche ultraterrene, che possono aiutarvi a raggiungere le vostre mete sulla terra. Ognuno di voi in qualche modo canalizza per riallinearsi con il proprio essere superiore, al di là del tempo e dello spazio. Siete ora in un corpo, ma siete sopratutto coscienza pura e siete anche parte di un enorme campo d'energia che vi circonda ovunque.

domenica 15 aprile 2018

** La nascita dell'io come anima **

Ci fu una parte di Dio, una parte di questa consapevolezza cosmica, che voleva esplorare ed evolversi. Questa parte 'si separò da se stesso'. Voi siete questa parte di Dio. Ad un certo punto la vostra coscienza ha accettato questo esperimento di separarsi dall'unità e divenire un "io", un'entità per conto suo, una consapevolezza individuale definita. Fu un passo enorme. Dal profondo del vostro essere voi sentivate che era una cosa buona. Sentivate che il desiderio di creatività e rinnovamento era un'aspirazione positiva e preziosa. Tuttavia, nel momento in cui vi separaste effettivamente dal campo d'unità, ci fu dolore. Per la prima volta nella vostra memoria, per la prima volta nella vostra vita, ci fu un dolore profondo. Voi foste strappati da un regno d'amore e di sicurezza, che erano stati totalmente ovvi per voi. L'anima ha bisogno di esperienze per riscoprire le proprie origini divine. L'anima ha bisogno di essere viva, sperimentare, scoprire, autodistruggersi e ricreare per sentire chi è in realtà, ovvero Dio. L'evidenza dell'essere uno e integro era stata frantumata e doveva essere ritrovata con l'esperienza. Questo di per sé fu una grande impresa di creatività. La nascita della coscienza d'io fu un miracolo! Non era mai esistita prima. Spesso voi cercate di trascendere i limiti del vostro essere 'io' per fare nuovamente esperienza dell'unione e della profonda unità. Si potrebbe dire che questo sia il vero obiettivo della vostra ricerca spirituale. Ma considerate per un momento: dal punto di vista di Dio è l'essere io, la separatezza, che costituisce il miracolo! Lo stato dell'essere UNO era la situazione normale, 'com'era sempre stato'. Nel miracolo dell'essere un'anima individuale sta un'immensa bellezza, gioia e potere creativo. Il motivo per cui voi non lo vivete in questo modo è che state ancora lottando col vostro dolore della nascita come anima. YESHUA

sabato 3 febbraio 2018

UNA VERITA', CHE POCHI AMANO SEGUIRE.

UNA VERITA', CHE POCHI AMANO SEGUIRE...FORSE NESSUNO! E' UNA VERITA' CHE TI PORTA DRITTO AL NOCCIOLO, ALL'ESSENZA DI NOI, IN UN PERCORSO RIPIDO E SCOSCESO... MOZZAFIATO! Nazir- Lo Zen afferma: considera tutte le parole sublimi e i grandi insegnamenti quali tuoi nemici mortali. Evitali, poiché devi trovare la tua fonte.Non devi essere un seguace, un imitatore. Devi essere un individuo originale; devi trovare da solo la tua essenza più intima, senza guida, senza l'ausilio di testi sacri. È una notte oscura ma, sostenuto dall'intenso fuoco della ricerca, giungerai inevitabilmente all'alba. Chiunque abbia bruciato del fuoco intenso della ricerca, ha visto alla fine sorgere il sole. Gli altri si limitano a credere. Coloro che credono non sono spirituali, semplicemente evitano la grande avventura dello Spirito, limitandosi a credere. —

domenica 10 dicembre 2017

"Voi siete Dio". "L’ANIMA NON E' LIMITATA AGLI UMANI E NON STA IMPARANDO”

"Voi siete Dio". "L’ANIMA NON E' LIMITATA AGLI UMANI E NON STA IMPARANDO” KRYON estratto -
Vorrei dirvi questo: la Fonte Creatrice dell’Universo c’è sempre stata e sempre ci sarà. La Fonte Creatrice, ciò che avete definito come Dio o Spirito. Questa Fonte esisteva prima ancora dell’esistenza di questo Universo. È lei l’origine di tutto ciò che ovunque esiste, compresi gli universi prima del vostro e quelli che ora coesistono con il vostro. È l’origine delle cose che conoscete, di quelle di cui non conoscete nulla e di quelle che non conoscerete mai. Questa è la Fonte Creatrice che voi chiamate Dio. È un brodo quantico di energia che va ben oltre la fisica che conoscete. È in un ambito di realtà completamente a sé stante: è Dio. È una cosa spettacolare e meravigliosa, e tu c’eri! C’eri perché tu – la tua stessa essenza – fa parte di quest’ambito che è Dio. Tu sei parte di me e io sono parte di te. Per noi questa è la cosa più difficile da spiegare, ma continueremo a insegnarla perché è una verità fondamentale. La mente lineare non riesce a comprenderla, e questo è anche voluto. Se potessi vedere chi sei veramente, non te ne resteresti lì come chi pensi di essere. Chi sei veramente ti è nascosto. Alcuni insegnamenti della nuova energia consistono in un’espansione di coscienza così da vedere meglio chi siete veramente. Il Creatore pervade ogni molecola del DNA. La sua presenza non può essere specificata o misurata. Quindi, carissimo, non puoi neppure contare le anime sul pianeta perché non sono singole o conteggiabili. Il brodo di energia che è Dio diventa la tua anima, e qui viene la parte difficile. Se pensi di essere confuso prima ancora che io abbia finito, allora aspetta. Ciò che devo rivelare non è qualcosa che tu possa assimilare facilmente, e non è qualcosa che sei veramente pronto a capire del tutto. Ma, anche nella tua confusione, voglio che tu veda la grandezza di tutto questo. La cosa più grande è che tu sei una parte della Fonte Creatrice. Quando si tolgono le restrizioni dell’umanismo, caro Essere Umano, il Dio in te comincia a mostrarsi. Tu non sei una parte di Dio, tu sei Dio! E questo perché il brodo di Dio non si compartimentalizza scivolando in corpi Umani che hanno nomi e personalità. Ed è di questo che voglio parlarti. "LE ANIME NON SONO SINGOLE” Questa è una cosa controversa per il vostro intelletto! Le anime che voi dite “vostre” non sono singole, ma fanno parte dell’intero. Cosa facile da dire, ma difficile da afferrare. Quando incontrate un altro Essere Umano e lo salutate con “Namasté”, state onorando il Dio in voi salutando il Dio in lui. Avete mai pensato che potesse essere la stessa anima? Sono lo stesso Dio? Allora devono essere la medesima anima! Ma voi non pensate così. Pensate che voi avete la vostra anima e l’altro la sua. È questo che pensate, ed è quanto di meglio potete fare, poiché se unite le due insieme la vostra mente lineare ha problemi di logica. La mente, che è lineare, vede la vostra anima come soltanto vostra, e già questa cosa vi impedisce di capire questo messaggio. Ciò che sto dicendo è che quando voi attraverserete il vostro ponte della comprensione amplierete la vostra prospettiva. E ciò non toglie assolutamente nulla alla magnificenza della vostra anima. Non esiste qualcosa come “un’anima singola” perché essa è sempre connessa con l’intero. Il “brodo” che è Dio è sempre in uno stato di “brodo”. Lo potreste definire un collettivo, se volete, perché non è separato dall’intero. Le sue parti e frammenti, se così volete chiamarle, albergano nella coscienza Umana; voi identificate queste parti come vostre personali, ma esse sono ben più di questo. L’insegnamento di quest’anno del mio partner sarà sui nove attributi dell’Essere Umano. Tre di questi attributi fanno parte del gruppo animico, e lui ne parla come del nucleo. Il nucleo è quello che percepite quando entrate nello stato di meditazione profonda. Qui toccate il nucleo e pensate che sia voi. Ebbene, non lo è! È tutti! Ecco perché lo si percepisce così stupendo. Non voglio che pensiate che si tratti di un’entità estranea dentro di voi, assolutamente. Si tratta di voi, ma il voi più grande. Voi siete Dio. "L’ANIMA NON E' LIMITATA AGLI UMANII E NON STA IMPARANDO” Ora demolirò alcuni paradigmi che vi sono stati insegnati. L’anima Umana, come voi la chiamate, non appartiene agli Umani; fa parte della creazione in ogni parte dell’Universo. Quindi, altre entità biologiche spirituali hanno un’anima proprio come la vostra. Non tutta la vita intelligente della vostra galassia ha un’anima, soltanto quella “inseminata” di spiritualità.

venerdì 15 settembre 2017

** DIO . IL SEGRETO DIVINO **

L'UOMO VERAMENTE SAGGIO INTIMAMENTE COLLEGATO AL SUO SE' SPIRITO SA' CHE NE' L'UOMO ,NE' CHE TUTTI GLI UNIVERSI CHE ATTRAVERSA COME FUGACE OMBRA SONO LA VERA REALTA' PRIMA. EGLI SA' CHE NON E' PIU' DI OGNI ALTRO ESSERE VIVENTE , NE' DI UNA GOCCIA D' ACQUA SCESA DAL CIELO CHE S'ASCIUGA AL BACIO DI UN SOLE CALDO E ATTRAENTE . EGLI SA' CHI E' IL VERO *IO SUPREMO* , IL SOLO ,SENZA CAUSA , NE' AUTORE , MA AUTO ESISTENTE , ETERNO, CHE VIVE NEI CUORI E NELLA MENTE SUPERIORE, MA SCONOSCIUTO NELLA SUA INFINITA POTENZA . COLUI CHE NON E' MAI NATO , GENERATO DA SE STESSO, MOLTO ALDILA' DELLA PORTATA DELLE FORME TUTTE , E DI OGNI PENSIERO. LUI L'INDESCRIVIBILE, QUEL SE' IMMENSO CHE NEI NOSTRI LIMITI POSSIAMO CONCEPIRE APPENA COME UN SE' COSMICO. LUI , ASSOLUTO, LUI TUTTO O NIENTE. LUI L'AMORE DI TUTTI GLI AMORI . L'UNO-DIO CHE SI DIVIDE PER MOLTIPLICARSI. L' UNO COME PUNTO DI RIFERIMENTO NELLA NOSTRA SMARRIZIONE, CAUSATA DAL DESIDERIO DI 'IMITARLO NEL SUO POTERE , INVECE DI GODERE DEL PIACERE DI ESISTERE CREANDO IN SEMPLICITA'. OSEREI DIRE CHE *LUI* DIVIENE UNO NEL DESIDERIO DI USCIRE DA SE STESSO , QUEST''UNO CHE E' ZERO. CALMO E INDIFFERENTE. LUI, CHE E' ZERO ,INCREATO, INDESIDERATO, PACIFICO , NEL SUO CENTRO, SEMPRE. QUELLO CHE NESSUN ESSERE E' MAI CAPACE D' ESSERE, E DIVENIRE. LUI CHE SEMPLICIMENTE DECIDE DI ESISTERE , COME RADICE E FRUTTO ,FONTE DI OGNI ESSERE VIVENTE. LUI ,IDEO' IL SOGNO COME NON ESISTENTE PERCHE' IN LUI E' IL PRINCIPIO ILLIMITATO E SENZA CAUSA , INCONSCIO E PASSIVO , CHE NON E' NELLA SUA ESSENZA TOTALE, ALTRO ESSERE VIVENTE, NE' GURU ,NE' MAESTRO, NE' ANGELO, NE DIVINITA'. LUI E' IL SEGRETO DIVINO PIU' AFFASCINANTE , LO SCRIGNO DORATO CHE S'APRE SOLO AI SEMPLICI , DOVE I SAPIENTI SI PERDONO IN ELUGUBRAZIONE MENTALI. LUI L'AMATO ,LA PERLA ,CHE AFFASCINA LE NOSTRE ANIME. IL CRISTALLO LEVIGATO E RILUCENTE, DA MILIONI DI SFACCETTATURE IN CUI NOI CI IMMERGIAMO. GRAZIE OH DIO CHE VIVI IN ME E MI CIRCONDI DI BELLEZZA,E INCANTO. NEL MIO PICCOLO PENSIERO UMANO LIMITATO CHE INVIO A TE IO DICO : TI AMO DIO IN TUTTO, COME AMO ME STESSO. PACE Nazir-

sabato 12 agosto 2017

ETERNAMENTE NOI

Meditiamo con la Luce che si consuma per Noi .... mentre ci espandiamo senza mai morire , senza fine ... eternamente come un fuoco Divino che arde di solo Amore. Crediamo che ci siano Segreti di DIO che vogliamo capire ... MA È SOL DA RISCOPRIRE,CHE IL TUTTO E' SEMPRE STATO IN NOI. CHE NON ESISTONO SEGRETI NELL'UNIVERSO, MA SOLO GIOCHI DIVINI UMANI DI SOTTOMISSIONI E DOMINANZE. VI E' UNA GRANDE MADRE LUCE CHE CONOSCIAMO DI CUI TUTTE LE ALTRE SON SOLO IL SUO RIFLESSO. PER QUELL'ACCESSO SIAMO SCESI NELLE INFINITE CREAZIONI, MA NON E' ANCORA LA NOSTRA VERA CASA. Nazir- Pace.

martedì 8 agosto 2017

Tutta la vita prende origine dalla luce

** Tutta la vita prende origine dalla luce, e che la luce prende origine dalla coscienza. Dal pensiero!** L’Amore è la chiave. L’Amore in realtà è il linguaggio della luce, ed esiste in molti formati avanzati. Vi abbiamo detto che l’Amore Incondizionato è l’espressione più elevata dell’Amore, e che non può essere realmente afferrato nella terza dimensione. Lo si può immaginare ma non realizzare nella terza dimensione. La terza dimensione è una dimensione condizionata, ed è profondamente programmata, strutturata in modo intricato nella polarità. L’Amore Incondizionato viene sperimentato di fatto all’interno del campo del punto zero, e pertanto non ha polarità. Il campo del punto zero non appartiene alla dualità o alla polarità. Lo schema dimensionale “più basso” che consente gli aspetti sperimentali dell’Amore Incondizionato è la quinta dimensione, ed è qui (ed oltre) che lo avete sempre sperimentato. Capite? Io Sono Metatron, e voi siete AMATI! E così sia.

** E' AMORE **

** E' AMORE **
Canta il mio cuor d' amor per te, mia amata, mia eterna sposa diletta. Odon le orecchie la tua soave voce che mi sussurra tenere e dolci parole. Tremula la mia anima come brezza su un campo in fiore. I miei occhi navigano nei tuoi sogni immaginari, mentre sorridi felice e compiacente d' avermi portato in te. Visioni futuristiche e presente si inseguono nella nostra mente. La nostra coscienza illumina i nostri pensieri di propositi benevoli . Sentiamo nascere improvviso in noi un amore ancestrale che conosciamo bene , E' un amore che si presenta di rado, sempre appassionato,fluido, libero, altruistico, unitario. E' l' AMORE INCONDIZIONATO , un Amore Cosmico che si unisce al nostro, facendo divenir tutto più bello, che trascende l 'umano, che ci riporta a DIO. ALLA CASA DEL PIU' GRANDE AMORE . DOVE TUTTO E' AMORE SEMPRE: DOVE NOI , IO E TE , GIOIOSAMENTE ABBRACCIAMO IL TUTTO. Nazir-

* Apprezzo la mia sovranità, l'unità del mio essere.*

AUGURO A TUTTI DI POTER COMPRENDERE IL VERO SIGNIFICATO DI QUESTO MESSAGGIO. DI NON FACILE ACCETTAZIONE , IN TEMPI IN CUI SI SONO RADICATI CONCETTI,E INEVITABILI CONVINZIONI, INSTALLATE NELLA MENTE DI TUTTI. IN VERITAS Nazir- .
ESTRATTO da SAINT GERMAIN Da dove proviene il concetto di unità? Andiamo, chi l'ha inventato? Chi lo ha creato? Chi si sedette un giorno e disse: "Oh, dobbiamo avere l'unità". L'unità è stata creata dalla Chiesa. Più o meno così: "Siamo tutti uno. Torneremo all'uno." Rimani in fila. Ipnosi. "Noi siamo uno. Noi siamo uno. Noi siamo uno. Torniamo all' uno.""Siamo tutti uno, perché non sono ..." (risate per la "gonna") "Siamo tutti uno, perché non sono degno di essere sovrano. Non sono degno della mia divinità. Devo tornare all' unità." Ora, non è noioso? Sarebbe uno scherzo del cavolo se Dio fosse davvero così. Unità. Dove è stata creata? In che anno, a che ora, da chi? Oh, nel 1700 circa, più o meno ai miei tempi, anche se non l'ho creata io. E' stato per la convenienza della Chiesa. Ecco, puro e semplice, questo è tutto. L'idea, il concetto di unità non è così vecchio. Alcuni dicono che risale ad alcuni dei vecchi insegnamenti buddisti e indù, ma non c'è molto lì. Voglio dire, andiamo. Gli indù, se parlano di unità, e lo fanno di tanto in tanto, amano credere che se ne è parlato cinquemila anni fa - questo è un gruppo di persone meravigliose che ha 100.000 Dei. Non è l'unità (risata). Così, quando ne parlano, io dico "Davvero? Dov'è l'unità con 100.000 Dei? " Voglio dire, perché non ho apprezzato la mia sovranità, l'unità del mio essere? " E allora probabilmente arrivereste a dire: " Sai, adesso ho capito. Ora ho compreso." In realtà, la Chiesa c'era arrivata, ma spostò l'unicità in un sentiero sbagliato, il cammino del suo potere. Quello che va realmente inteso con questa affermazione e che è stato realmente compreso è: "Giungo alla mia stessa unità. Ho tutti questi aspetti che volano là fuori, (nelle dimensioni) tutte queste vite passate." A proposito ora gli aspetti contano su di voi per essere integrati grazie a questa vostra incarnazione, quindi non stanno più galleggiando. "Ho tutte queste parti e pezzi, che sono disconnesse e saranno sempre delle sfaccettature. Ora si tratta di portarle nella mia unicità, nell'unicità dell' Io Sono Quello che Sono. Le molte, le molte sfaccettature del cristallo non sono altro che un'unità con me stesso. Oh, mio Dio, non l'hanno capito cosa volesse dire. Devo tornare sulla Terra e insegnare "Io Sono l'Unità. Io Sono Quello che Sono" e raccolgo tutti i pezzi di me stesso - il Divino e l'umano, il Maestro e lo studente e tutte le mie vite passate e tutto il potenziale. Questi sono miei. Questi sono miei. Sono Io."

sabato 27 maggio 2017

✡GUERRIERI DI PACE✡

Estratto da MICHELE ARCANGELO Tramite RHONNA HERMANN Scritto postato da Nazario Cannella 👼 << Nel vostro mondo di dualità e polarità, l’obiettivo ottimale è quello di ricercare armonia ed equilibrio in tutte le cose ma questa armonia deve cominciare da dentro. Deve fiorire nel cuore mentre permettete allo Spirito di scendere e, una volta ancora, prendere il comando all’interno del vostro involucro fisico. Allora cominciate a vedere attraverso occhi che filtrano con amore e ascoltate con orecchie mitigate dalla compassione. Sapete che tutto ciò che chiedete è a vostra disposizione e non cercate più di prendere ciò che appartiene ad un altro. Vi sforzate sempre di ottenere una soluzione io vinco/tu vinci e sapete che, quando qualcuno perde, tutti gli altri perdono. Affermate la vostra verità e la vivete risolutamente con integrità e umiltà, insegnando con l’esempio e riconoscendo agli altri lo stesso diritto. Prima di tutto dovete trovare la pace dentro, amati, e quando avrete trovato ciò che state cercando, irradierete fuori nel mondo un’aura di pace alla quale si aggiungerà, e da questa verrà magnificata, quella di altri che posseggono una natura pacifica ed armoniosa. Assieme, e numerosi, potete superare ogni avversità e creare e potenziare le aree di Luce che state costruendo sulla Terra così come quelle all’interno della Quinta Dimensione. E quando quelle forme-pensiero di Luce raggiungono un certo livello di magnificazione, inizieranno miracolosamente a manifestarsi sul piano terrestre. Molte delle vostre visioni si stanno avvicinando a quel punto e si manifesteranno apparentemente senza sforzo. Si stanno dando i tocchi finali e la preparazione è quasi completata, amati; ora guardate i meravigliosi risultati di tutti i vostri sforzi risoluti. La disumanità degli esseri umani, gli uni verso gli altri, è stata un processo continuo e senza fine dalla caduta nella densità. La convivenza pacifica è stata difficilmente e raramente il vero scopo di un conflitto; l’intento nascosto è stato, più spesso, quello di conquistare, impadronirsi, e forzare gli altri alla sottomissione senza alcuna considerazione per il benessere di coloro che si trovavano nel mezzo o di coloro che sono stati obbligati a combattere. Vi abbiamo ripetutamente ricordato di come l’abisso tra la Luce e le tenebre si stia ampliando, quasi come se un mondo pieno di modelli vibrazionali di Luce si stesse sovrapponendo al mondo dell’illusione e dell’ombra di Terza/Quarta Dimensione. Tale condizione sta diventando sempre più drammaticamente definita ogni giorno che passa. E’ di fondamentale importanza che siate vigili, centrati nel cuore ed ispirati dallo Spirito in ogni singolo momento. Dovete imparare a stabilire confini energetici e a rinforzare costantemente il vostro schermo o colonna di Luce protettiva del Creatore. Dovete ascoltare i sussurri del vostro cuore poiché è lì che le vostre guide angeliche e gli insegnanti lasceranno tesori di saggezza ai quali potete accedere e utilizzare. Entrate dentro di voi, miei fedeli compagni, E RICORDATE COME,TANTISSIMI EONI FA' CI SIAMO LIBRATI ASSIEME NELL' UNIVERSO, CREANDO NUOVE GALASSIE, MONDI E CIVILIZZAZIONI,AL DI LA' DI OGNI PIU' PAZZO SOGNO. Ricordate come avete avuto a vostra disposizione tutta la sostanza Divina della Creazione e che tutto quello che dovevate fare era avvicinarvici con la mente e plasmarla nella forma. Ricordate come tutto quello che dovevate fare era immaginare qualcosa e questo qualcosa miracolosamente appariva davanti a voi. Cercate di ricordare le molte forme che avete preso, alcune umane, ma anche molte e diverse forme in una varietà di composizioni, struttura e caratteristiche, ma tutte bellissime e perfette agli occhi del nostro Dio.>>